UNO

 

 

Sei andato via

torna il rumore della città

ed il traffico di stelle

dal rombo scoppiettante

tra i colori del mattino

se ne va

 

E l’odore del caffè

è una magra consolazione

rispetto ai gigli dirompenti,

il tuo odore

 

E tra le lettere d’amore

fa boccacce  il fantasma

di Godot

 

E accendo un’altra sigaretta

alla salute della sessione ,

che magari servirà

ad ammazzare questa sensazione

d’impotenza e vanità,

è una magra alternativa

alla violenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Un pensiero riguardo “UNO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...